Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Storia

 

Storia

 L'Istituto Italiano di Cultura di Istanbul opera in virtù dell'Accordo Culturale stipulato tra Italia e Turchia il 17 luglio 1951 e rinnovato periodicamente. Come gli altri 90 Istituti Italiani di Cultura operanti nel mondo, dipende dal Ministero degli Affari Esteri italiano e la sua attività è regolata dalla legge 401/1990 che ne definisce i compiti istituzionali. Pertanto attende alla diffusione ed alla promozione della cultura e della lingua italiana per contribuire allo sviluppo della reciproca conoscenza e della cooperazione culturale tra Italia e Turchia. Ha sede nell'edificio storico denominato Casa d'Italia, ubicato nell'antico quartiere di Pera.

Il Palazzo ospitò a partire dal 25 ottobre 1823, il Consolato del Regno di Sardegna. Dopo l'Unità d'Italia l'edificio fu rimaneggiato dall'architetto Alessandro Bresci ed i lavori furono ultimati nel 1867. A seguito della ristrutturazione, lo stabile assunse un aspetto molto simile a quello attuale. Fu sede dell'Ambasciata d'Italia fino al 1919, allorchè il Conte Sforza riprese possesso dal Palazzo di Venezia, dove fu trasferita l'Ambasciata.

Dal 1927 l'edificio fu dato in uso alla comunità italiana di Istanbul e a partire dal 1951, divenne sede dell'Istituto Italiano di Cultura , fondato in quell'anno. La Casa d'Italia ospita anche la Camera di Commercio italo-turca ed il Circolo Roma, circolo italiano più importante di Istanbul.

L'edificio fu nuovamente restaurato tra il 1930 e il 1932: furono eseguiti importanti lavori sulla facciata e costruito lo scalone d'onore. Il cortile interno fu infine coperto e poi trasformato, come è possibile vedere attualmente, in teatro. Restaurato più volte ha mantenuto intatto lo stile originario art-déco: con una capacità di circa 300 posti e un sistema acustico di rara perfezione resta uno dei teatri privati più ambiti della città.



Dal 1965 ad oggi, si sono susseguiti i seguenti Direttori:

  • Luciano Perselli
   
  • Renzo Milani
   
  • Giovanni Battaglia
1970-1976  
  • Adelia Rispoli
1976-1988  
  • Amalia Furletti
1988-1990  
  • Aldo Baldini
1990-1993 Reggente
  • Adelia Rispoli
1993-1998  
  • Bruno Bellone
1998-2000  
  • Roberto Pietronasto
  Console Generale
  • Luciano Pezzotti
  Console Generale
  • Silvio Marchetti
2003-2005  
  • Roberta Ferrazza
2005-2005 Reggente
  • Attilio De Gasperis
2005-2008  
  • Silvana Vassilli
2008-2008 Reggente
  • Gabriella Fortunato
2008-2012  
  • Maria Luisa Scolari
2012-2015 Reggente
  • Gianni Vinciguerra
2015-2017 Reggente
  • Alessandra Ricci
2017-2018  
  • Gianni Vinciguerra
2018- Reggente

35