Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

CALVINO 100. I molteplici volti di un classico contemporaneo e la ricezione delle opere di Italo Calvino in Turchia

calvino

In occasione della XXIII Settimana della lingua italiana nel mondo (SLIM), che ha luogo tra il 16 e 20 ottobre 2023, con la tematica condivisa de “L’italiano e la sostenibilità”, l’Istituto Italiano di Cultura di Istanbul, in collaborazione con il Liceo Italiano IMI di Istanbul, organizza, martedì 17 ottobre, il convegno “CALVINO 100. I molteplici volti di un classico contemporaneo e la ricezione delle opere di Italo Calvino in Turchia”.

Questa occasione permetterà a diversi ospiti italiani e turchi, docenti universitari e scrittori, di offrire un punto di vista sulla produzione calviniana, declinata secondo la prospettiva della ricezione da parte del pubblico turco.

Protagonista degli eventi legati a questa edizione della SLIM, Italo Calvino, grande scrittore e Intellettuale italiano, che, grazie al suo impegno politico e culturale, ha avuto un profondo impatto sulla letteratura italiana del secondo ‘900, con un profilo originale che gli ha permesso di essere accostato alle più importanti tendenze letterarie – dal neorealismo al postmoderno – e al tempo stesso di superarle con una poetica vivace ma coerente.

A intervenire saranno il Prof. Nunzio Allocca (Università La Sapienza Roma), la Prof.ssa Rosita D’Amora (Università del Salento), il Prof. Cristiano Bedin (Università di Istanbul), il Prof. Fabio Salomoni (Università Koç di Istanbul) e, infine, lo scrittore Gürsel Korat. Modererà gli interventi la Prof.ssa Michela Meschini dell’Università di Macerata.

La Console Generale di Italia, Elena Clemente, e il Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura, Salvatore Schirmo, porteranno il loro saluto prima dell’inizio della conferenza.

L’evento, aperto al pubblico, si svolge presso il Teatro di Casa d’Italia, e prevede la traduzione simultanea in turco e in italiano. L’inizio del convegno è previsto per le 18.