Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Trio David | Concerto per Archi

triodavid

Giovedì 14 dicembre, l’Istituto Italiano di Cultura di Istanbul è lieto di presentare il Concerto natalizio del Trio David.

Presso il Teatro di Casa di Italia, si esibiranno Gloria Santarelli (violino), Chiara Mazzocchi (viola) e Tommaso Castellano (violoncello), membri del Trio David, costituito nel 2020, specializzato in musica da camera per archi, presso la Fondazione Accademia Internazionale di Imola. Il Trio, ha approfondito il repertorio cameristico anche con il Quartetto Prometeo presso Avos Project, e ha anche lavorato in diversi contesti ed eventi culturali, tra cui il Circolo Reale dei Canottieri Tevere-Remo e il Cortile del Vicariato a Roma, nell’ambito dell’Imola Summer Music Festival presso la Rocca Sforzesca, al Festival Sesto Rocchi a San Polo D’Enza, al Festival Internazionale di Musica di Portogruaro e nella sala del David di Michelangelo presso la Galleria della Accademia a Firenze per “Friends of Uffizi”.

Nel 2023 il Trio David è selezionato dal CIDIM e dall’Accademia degli Sfaccendati per il “Progetto Wolf-Ferrari”, grazie al quale incide l’integrale dei lavori per trio d’archi del compositore italo-tedesco per l’etichetta Brilliant Classics.

Il 14 dicembre il repertorio che porteranno sul palco di Casa di Italia si concentrerà su composizioni di Ermanno Wolf Ferrari (1876-1948), con “Trio per archi in la minore op.32” (1945), ossia Allegro moderato, Pastorale. Andante tranquillo e Allegro, di Z. Kodály (1882-1967), con “Intermezzo per trio d’archi” (circa 1905): Allegretto, e di J. Cras (1879-1932), con un “Trio per archi” (1926),

L’ingresso è libero senza prenotazione.

Il concerto fa parte del ciclo “Suono Italiano” dell’Istituto Italiano di Cultura di Istanbul, nell’ambito del progetto “Giovani Talenti Musicali Italiani nel Mondo 2023” in collaborazione con CIDIM, l’Accademia Musicale Chigiana di Siena e la Fondazione Accademia Internazionale “Incontri con il Maestro” di Imola.